Ma davvero l’omosessualità è “solo una variante” della sessualità umana?

Alla base del contemporaneo incondizionato favore rispetto alle tesi omosessualiste forse sta non solo un giusto senso di compassione (nel senso etimologico) e di misericordia umana per le persone omosessuali, (oltre che un senso del rispetto spesso male interpretato: è chiaro che la persona omosessuale va accolta, rispettata nella sua dignità inviolabile e protetta da ogni ingiusta discriminazione, ma mica per questo si deve dire che essere omosessuali è bello, alla moda,trasgressivo, quasi si trattasse di un’avanguardia artistica o uno sport estremo da provare per vedere qual è l’effetto che fa) non solo questo, dicevo ma anche una profonda ignoranza per ciò che l’omosessualità è, realmente, dal punto di vista fisico. Medico, per l’esattezza.

I giovani, soprattutto vanno messi in guardia.

Altro che brivido della trasgressione.

Oggi, purtroppo, sostiene che l’omosessualità è un disordine evidente, si ritrova immediatamente tacciato bigottismo e gli viene subito rinfacciato la solita frase-fatta: “secondo la scienza è solo una variante naturale della sessualità umana”.
Logicamente, il discorso della “variante” fa acqua da tutte le parti e non ci dice ancora nulla circa la bontà intrinseca di questa “variante” (tra parentesi: “variante” rispetto a cosa? forse rispetto allanormalità?)

Articolo completo: Ma davvero l’omosessualità è “solo una variante” della sessualità umana?

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.