La confusione è grande sotto il cielo… e sopra le righe di testo

Un attentato ad Orlando. Uno dei tantissimi di cui la cronaca degli ultimi tempi è piena. Una strage compiuta da un musulmano simpatizzante dell’ISIS, con tanto di rivendicazione sua e di dimostrazioni di simpatia online da parte della galassia del terrorismo islamico.

Gli uccisi, uccisi perchè americani, prima e perchè omosessuali, poi.
Doppiamente odiati probabilmente dal killer, americano anche lui. Con la famiglia di origine afghana, ma A-M-E-R-I-C-A-N-O (ma a leggere i giornali online pare il contrario, pare che si trovasse negli USA per caso…).

Negli stati islamici di uno dei quali è originaria la famiglia del killer (lui no, è A-M-E-R-I-C-A-N-O) non c’è alcuna, non dico comprensione, ma nemmeno tolleranza per l’omosessualità. Frustate, discriminazioni, condanne a morte sono assicurate.

Per non dire dell’imam di Orlando, che dice che l’Islam è una religione di pace, e quindi gli omosessuali vanno condannati a morte. Ma dallo Stato Islamico, non da un singolo! Un po’ confuso anche lui…

Eppure… nel Pride del’altro giorno, a Roma, c’era l’invito a boicottare, non i paesi arabi, ma Israele! Ossia l’unico e solo paese medio orientale che difende i diritti degli omosessuali! Chissà, forse perchè sono ebrei, e dagli ebrei discendono i cristiani no? Stessa razza!

Eppure… oggi, a leggere i siti del movimento LGBTQ (e non so più che altra lettera va messa, ogni tanto cambiano), sembra quasi che i responsabili del massacro siano i cristiani, sopratutto quelli biblici e conservatori, che si ostinano a dire che per la Bibbia il comportamento omosessuale è un comportamento sbagliato.
C’è anche chi si scaglia contro Papa Francesco, colpevole, pensate un po’, di aver pregato per le vittime! Ipocrita. E colpevole pure di non ammettere le donne al sacerdozio. Omofobo, misogino, sessista e non so più che altro.

Che dite? Non c’entra nulla? No, ma è così semplice!, così facile!,  “buttarla in caciara”, come si dice qui a Roma.

E allora… in Italia contro pericoli di questo genere occorre una legge contro l’omofobia e la transfobia, dice un noto sottosegretario!

Eh, certo, se ci fosse stata, anche in Florida, una legge del genere, sicuramente l’attentatore non avrebbe mai osato sparare per odio in una discoteca. Per paura delle aggravanti!

Florida, Stati Uniti. Il reato compiuto dall’attentatore si chiama di strage, la pena prevista è quella di morte. In Italia si chiama, ugualmente, reato di strage, la pena è l’ergastolo. Con o senza legge per l’omofobia. Che cosa volete che importi delle aggravanti ad uno che per odio è disposto ad uccidere 50 o più persone sapendo che poi verrebbe ucciso a sua volta, dagli altri o da sè stesso?

Geniale, davvero, l’idea del sottosegretario! Facciamo la legge contro l’omofobia ed il terrorismo islamico scomparirà come per magia.

Del resto negli Stati Uniti c’è gia chi dice che la colpa in realtà è di Trump, e dei soliti cristiani biblici conservatori (lì sono riformati o evangelici, con Papa Francesco non c’entrano nulla, ma tanto la stragrande maggioranza dei nostri “acculturati” opinionisti e periodisti del web manco sa la differenza a momenti)… Oppure la colpa è di quelli che organizzano le veglie di preghiera contro l’aborto! E che pregano per la guarigione!

La Bibbia, le chiese, il Cristo, la preghiera, che orrore!, specie se fanno perdere profitti alle multinazionali e fanno riflettere la gente sulle conseguenze vere delle proprie azioni, sulle vere cause degli avvenimenti.

Perciò, visto che l’attentatore era americano, e non possiamo certo autobombardarci da soli per punirlo e punirli, come fatto in passato, troviamo un bel capro espiatorio.
I cristiani sono l’ideale, dai tempi di Gesù. Il Cristo dice di accettare la Croce no? Quindi si lasceranno  crocifiggere anche se non c’entrano niente.
Certo non andranno a farsi saltare nelle metropolitane come quegli altri…

Ah, già, quegli altri. Prima o poi dovremo occuparcene. Anche lì, signora mia, che fastidio questi cristiani che ci dicono di perdonare! Ma tolti di mezzo loro, (signora Ilaria?) troveremo più facilmente la soluzione. Ed a loro non piacerà.

 

 

 

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.