La parrhesia

La parrhesia: è la franchezza, il parlar chiaro, il dire tutto, il non omettere la verità, il parlare “si, si, no, no“, evitando il di più che viene dal maligno, dice Gesù.

La parrhesia: è  non solo questo, non solo un dovere del credente, ma anche una grazia, una capacità che è frutto del dono dello Spirito, quello Spirito che vi insegnerà, ci insegna, tutto ciò che dobbiamo dire, è bene dire, quando siamo interrogati, ed anche quando non lo siamo, perchè abbiamo comunque il dovere, con parrhesia, di rendere ragione della speranza che è in noi.

L’essere aperta alla parrhesia è un dovere della comunità cristiana, che deve essere disponibile ad essere riempita dallo Spirito, tramite l’ascolto fedele e costante della Parola di Dio.

Vittorio Subilia, teologo valdese le cui opere ho studiato a fondo preparando la mia (mai discussa) tesi di dottorato per la Facoltà Valdese di Teologia, in un suo lavoro per Protestantesimo (1966, n°1, p. 10) ebbe ad identificare il problema di una deferenza della Chiesa verso il mondo che finisce per concretizzarsi in un paradossale “conformismo all’incredulità“.

Senza la deferenza allo Spirito, senza l’apertura alla parrhesia richiesta dalla Parola di Dio, la chiesa finisce per disobbedire al Suo Signore, a quanto sta scritto nel capitolo 12 della lettera ai Romani.

2 Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà“.

Fu facile profeta Vittorio Subilia, intravedendo l’iniziale deriva che la sua chiesa, la chiesa valdese, tante chiese e credenti (non solo valdesi) stavano iniziando a prendere in quegli anni, paradossalmente conformandosi sempre di più a quel mondo che la Parola invitava a ripudiare.

La parrhesia è essere nel mondo ma non del mondo. E’ conoscere il mondo, amarlo, pregare per esso, per la sua conversione, ma mai adagiarsi, adattarsi o tantomeno approvare le sue logiche!

Non si tratta di “stupire il mondo con effetti speciali” ma semplicemente di essere uomini e donne, credenti, cristiani, ad alta fedeltà. Fedeltà alla Parola di Dio. Franchezza nell’annuncio della Parola di Dio. Tutta e senza sconti.

parrhesia

La parrhesia,  è il tema del lavoro del fratello pastore Elpidio Pezzella che ho terminato ieri sera di leggere, e che consiglio anche a voi.

 

 

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.