Perché la battaglia continua. Più di prima

Mi piace il post di Giuliano e mi piace molto anche il commento dell’amico Guido Mastrobuono: “La speranza è che l’approvazione di questo decreto sia, per noi cattolici, come la sconfitta di Dunkuerque per gli Inglesi nella seconda guerra mondiale.

In altre parole, può essere la volta buona che ci alziamo in piedi ed incominciamo a cercare di pianificare la nostra azione culturale, sociale e politica guardando più in avanti.

Per prima cosa, spero che abbandoneremo definitivamente la fallimentare idea di fare politica da cattolici in partiti non cattolici.
Essa non funziona, ci espone a veri e propri linciaggi (esperienza personale) e, cosa più grave di tutte, fa sì che i voti dati da persone che si sono fidate di noi (quando prestavamo alla propaganda elettorale le nostre belle facce di cattolici) vengano utilizzati, contro la nostra volontà, per operazioni politiche moralmente riprovevoli.”

Giuliano Guzzo

leonida-e-serse

E adesso? A poche ore dalla quasi certa approvazione di un maxiemendamento che riscriverà completamente il disegno di legge Cirinnà determinando comunque l’introduzione delle unioni civili, è comprensibilmente

View original post 530 altre parole

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.