Dalla pubblicità al reale

Riflettevo dopo l’ennesimo assurdo spot pubblicitario visto alla televisione, nell’intervallo tra due scene del poliziesco che stavo guardando ieri sera.

Prima la moglie che tradisce il marito con un amante koala. Uno spot che personalmente trovo altamente ridicolo e che proprio non capisco perchè dovrebbe spingermi ad acquistare quel prodotto. Per ridurmi come quella, peraltro tristissima, caricatura di animale?

Poi arriva un motociclista che incontra una capra che si chiama Bronson (capra o caprone? che importa, tutto fa brodo oggi!) e decide di farne il suo compagno di avventura e di vita, se la fa addirittura tatuare sul braccio la capra. Il prodotto dopo lo spot manco me lo ricordavo, sono dovuto andarlo a cercare su Internet… la dice lunga…

In entrambi i casi:

  • nessun rispetto per gli animali, antropomorfizzati fino all’estremo, come se fossero cani o gatti, ormai considerati alla stessa stregua di un umano da tanti; del resto, ne conosco fin troppe di persone che amano i loro animali domestici più dei loro parenti e degli altri esseri umani; gente che mai avrebbe toccato il suo cane, ma non si è fatto scrupolo di pestare la moglie o di insultare i figli…
  • nessun rispetto per l’uomo e per la sua natura, in perfetto stile ‘love is love’ una capra o una donna, un uomo o un koala, che differenza fa?

Ma di che mi meraviglio?

In una società dove politici e persino vescovi che si dicono cristiani, appoggiano leggi che descrivono situazioni di convivenza familiare, con o senza figli, come se fossero famiglie, che per convenienza politica, leggasi voglia di accordi di potere, sono talmente ciechi da appoggiare proposte che mirano a buttar giù tutta l’antropologia naturale, biblica, cristiana,un pezzo per volta…

In una società del genere, forse meglio le capre e i koala, i cani ed i gatti. Almeno non ti mentono su quello che sono e non hanno secondi fini a parte la loro sopravvivenza nel modo migliore.

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.