Più Evangelo, meno fedeli, gli ultimi tempi

Ripubblico questo articolo, ripreso lo scorso anno anche dal sito del movimento dei Sentieri Antichi Valdesi, Valdesi.Eu. Lo ripubblico perchè i tempi mi paiono sempre più opportuni.

Come sempre più opportuno mi pare mettere i puntini sulle “i”, come si dice in Italia, relativamente a quello che significa essere cristiani, cosa ben diversa dal dirsi tali, e dal disegnarsi una fede ed una chiesa a proprio uso e consumo.

La Verità, dice Gesù, è si, si, no, no. Non esistono sfumature di grigio, se non quelle che ci fa percepire il nostro peccato o, come diceva l’articolo pubblicato in precedenza, la nostra colpevole stolidità.

Luca Zacchi, energia in relazione

“Se il Vangelo fosse predicato fedelmente,
meno persone professerebbero fede in Cristo.”

John Owen (1616-1683), autore della citazione che riporto, è considerato generalmente come il più grande fra i pensatori puritani inglesi.

La sua è una citazione che molti trovano preoccupante, alcuni addirittura non accettabile. Non accettabile perchè a loro dire, e hanno ragione, essa rappresenta chiaramente il pensiero della teologia calvinista sulla salvezza. E la teologia calvinista della salvezza, ribadendo nel modo più franco e chiaro che sia possibile, che questa è solo e soltanto per grazia, opera di Dio e di Dio solo, ha il torto di escludere qualsiasi possibile collaborazione del’uomo, delle sue opere, dei cosiddetti ‘meriti’ alla salvezza.  E questo toglie ogni alibi possibile a chi rifiuta di rinnegare in toto il proprio peccato, o a chi considera accettabile un compromesso con le dottrine mondane o con le altri fedi.

Eppure Sola Gratia è uno dei…

View original post 586 altre parole

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.