Sembra facile… essere Mokasociali!

Oltre ai libri ed al gioco del Subbuteo, un altro oggetto che non è mai mancato in nessuna delle case dove ho vissuto e abitato  è la mitica Moka della Bialetti (qui un bell’articolo della Gazzetta di Modena per i suoi 80 anni, compiuti nel 2014)!

Non solo un bell’oggetto, ma forse una delle cose più “social” nel vero senso del termine, che sia mai stata inventata. Utile per stare insieme, per stare svegli prima degli esami, per attaccare bottone con il ragazzo o la ragazza dei propri sogni… Bastava così poco.. acqua, caffè, fuoco, ed una Moka!

bialetti2

Oggi impazza sui social assieme all’omino di Carosello che nè è tuttora il simbolo, a causa del ritorno al Padre dell’uomo cui l’artista Paul Campani si ispirò, Renato Bialetti, figlio dell’inventore della Moka, Alfonso Bialetti.

Sembra facile avere un’idea geniale! E poi svilupparla, innovare…
Ma non lo è affatto! Perciò gli rendo omaggio.

bialetti

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sembra facile… essere Mokasociali!

  1. mauriziodones ha detto:

    L’ha ribloggato su Betania's Bare ha commentato:
    “Azzurra, celeste nostalgia…”

    Mi piace

I commenti sono chiusi.