Presentazione del Bambino

Il bambino Gesù, uscito dal grembo di Maria, nella festa liturgica di oggi, viene simbolicamente offerto al Signore. Il Vangelo (Luca 2:22-40) però ci mette di fronte a parole dure, ci sbatte in  fronte la realtà. Dice Simeone alla madre, Maria:

«Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l’anima».

Rincara la dose la prima lettura del giorno, presa dal profeta Malachia (3:1-4), che la versetto 2 avvisa con crudo realismo:

2 Chi potrà resistere nel giorno della sua venuta?
Chi potrà rimanere in piedi quando egli apparirà?
Egli infatti è come il fuoco del fonditore,

come la potassa dei lavatori di panni.

Se siete cattolici ed andate a Messa oggi, ricordatevi cosa significa quella candela accesa che vi verrà messa in mano. Che alla luce della Parola di Dio dovete guardare alle contraddizioni ed allo sporco della vostra vita, e cercare di cancellarlo. Anche se fa male, come fuoco, come lisciva, come potassa sulle proprie carni. Altrimenti lo farà il Signore alla fine del tempo che ci è stato concesso in questo mondo e, per tutti, alla fine del tempo di questo mondo.

Segue, scusate la crudezza, insolita per me, la presentazione di un bambino mai uscito dal grembo materno, o uscito a pezzi, chi sa… Degna icona dei tempi in cui viviamo.

CaIdRaOUAAEMO-1

16 Ma Dio dice all’empio:
«Perché vai elencando le mie leggi
e hai sempre sulle labbra il mio patto,
17 tu che detesti la disciplina
e ti getti dietro alle spalle le mie parole?
18 Se vedi un ladro, ti diletti della sua compagnia,
e ti fai compagno degli adùlteri.
19 Abbandoni la tua bocca al male,
e la tua lingua trama inganni.
20 Ti siedi e parli contro tuo fratello,
diffami il figlio di tua madre.
21 Hai fatto queste cose, io ho taciuto,
e tu hai pensato che io fossi come te;
ma io ti riprenderò, e ti metterò tutto davanti agli occhi.
22 Capite questo, voi che dimenticate Dio,
perché io non vi laceri e nessuno vi liberi.
23 Chi mi offre come sacrificio il ringraziamento, mi glorifica,
e a chi regola bene il suo comportamento,
io farò vedere la salvezza di Dio».

Dal Salmo 50.

Informazioni su Luca Zacchi

http://www.lucazacchi.it - On the ancient path of God, the Holy Bible. Work in #InformationTechnology and #Communication since 1984. Project #digitalstrategy. #PlaySubbuteo since 1973
Questa voce è stata pubblicata in Fede_Cristiana. Contrassegna il permalink.